Inauguriamo con questo post una nuova rubrica, dedicata alle novità librarie italiane e straniere in linea con le discipline trattate in questo blog. Ogni mese proporremo una piccola (e, per forza di cose, non esaustiva) lista di titoli che hanno attratto la nostra curiosità.

Saremo felici di ricevere le vostre segnalazioni al nostro indirizzo email (air4edu@gmail.com). Per il momento, buona lettura!

          • Il femminismo delle zingare. Intersezionalità, alleanze, attivismo di genere e queer di Laura Corradi (Mimesis, 2018, pp. 162, € 15). Si parla raramente di donne rom, gitane e traveller e, ancor meno, di loro in connessione al femminismo: questo volume, dunque, tenta di colmare una lacuna attraverso uno studio puntuale e dal respiro internazionale. Qui la presentazione con l’autrice realizzata per Radio OndaRossa.
          • 12 dicembre 1969 di Mirco Dondi: (Laterza, 2018, pp. 256, € 18) sono passati quarant’anni dall’attentato di piazza Fontana, a Milano, eppure non è stata ancora fatta completa chiarezza sui fatti. Come dichiarato dall’autore in un’intervista uscita per Letture, “Piazza Fontana, di fatto, è il grande rimosso dei nostri ultimi cinquant’anni in ragione del fatto che lo Stato ha puntato a salvare sé stesso cercando di non fare affiorare la sua contiguità con l’ambiente stragista”.
          • Per una storia delle scuole all’aperto in Italia di Mirella D’Ascenzo (ETS, 2018, pp. 290, € 28). Nata inizialmente sulla spinta di motivazioni medico-igieniche e pedagogiche, questa tipologia di scuola divenne anche laboratorio per “individuare soluzioni didattiche nuove, capaci di motivare allo studio ed alla scuola alunni in condizione di salute precaria e di deprivazione culturale in maniera più efficace rispetto alla tradizionale scuola indoor” (p. 13).
          • Atlante delle frontiere di Bruno Tertrais e Delphine Papin (trad. di Marco Aime, Add editore, 2018, pp. 140, € 25), un viaggio fra le frontiere geografiche, politiche, economiche, culturali e ideologiche che caratterizzano il nostro tempo.
          • Risorse-Umani 4.0 di Alessandro Obino (Castelvecchi, 2018, pp. 198, € 22). Cosa accade quando l’essere umano smette di esser risorsa e diventa materia prima?, si chiede l’autore. Qualche risposta qui, nel podcast della presentazione di Obino per il programma Fahrenheit.

Prima di concludere, segnaliamo anche due mostre:

Tanti auguri di buon 2019 e a presto!

 

L’immagine è tratta dal già citato volume Atlante delle frontiere di Bruno Tertrais e Delphine Papin.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s